6 ragioni per le quali il Project Management è fondamentale

1. Una pianificazione realistica del progetto

L’importanza della pianificazione non può e non deve mai essere sottovalutata.
Troppo spesso le organizzazioni sopravvalutano la velocità con cui possono ottenere dei risultati e/o sottovalutano i costi: una ricetta con ingredienti dalle dosi aleatorie che porta al fallimento.

Il buon Project Manager considera l’intero quadro generale e stabilisce obiettivi, budget e tempistiche che siano realistiche e raggiungibili: senza un’attenta gestione di tutti questi fattori, il progetto sarà deragliato ancora prima di iniziare.
Per stabilire questi fattori realistici, il Project Manager comunica con tutti gli stakeholder per comprendere le priorità strategiche e gli obiettivi aziendali dell’iniziativa e, sulla sua base analisi preliminare, delinea il piano di progetto che bilancia tali priorità entro i limiti di tempo e budget.

Questo processo prevede la stima dei costi, la gestione delle risorse e la valutazione del rischio.

2. Obiettivi chiari e focalizzati

Il Project Manager aiuta le organizzazioni a definire priorità ed obiettivi di progetto. Senza questa guida e lasciando il team operativo all’autogestione, l’ambito e gli obiettivi saranno facilmente confusi causando una serie infinita di problemi concatenati che si tradurranno sostanzialmente in due cose: mancate scadenze a problemi di budget. 

Inoltre, senza il Project Manager che supervisioni i piani di progetto e le suddivisioni delle attività, i team potrebbero scontrarsi con fattori di rischio non preventivati e non essere in grado di gestirli man mano che si presentano.

Il buon Project Manager tiene d’occhio tutti questi fattori in modo tale che il team possa concentrarsi sulle singole attività, tranquillo di contare su una regia capace e resiliente.

‎3. Allineamento strategico‎

‎Uno dei motivi più importanti per assumere un Project Manager è l’allineamento di tutto il portfolio progetti alla strategia aziendale. ‎In altre parole, il Project Management è il motore dell’intera organizzazione, fondamentale per portarla da dov’è a dove vorrebbe arrivare: rinnegare questa realtà significa perdere ogni opportunità di crescere e competere con competenza.

‎Supervisionando la pianificazione e l’esecuzione di un progetto, i Project Manager aiutano a garantire che gli obiettivi generali e tutte le attività (cardine e accessorie) siano in linea con la filosofia dell’organizzazione e mantengono la strategia aziendale allineata alle aspettative di tutti gli stakeholders.

4. Processo gestito

Una delle colonne fondamentali del corretto Project Management è la gestione del progetto da parte del Project Manager, un processo proattivo il cui scopo è valorizzare il team coinvolto portando alla sua massima efficienza in ciascuna fase del progetto: aiutare le persone giuste a svolgere i compiti giusti al momento giusto.

Senza il Project Manager, i team navigheranno a vista, lavorando in modo reattivo (azione-reazione) e gestendo quindi i problemi all’occorrenza piuttosto che pianificando in anticipo i rischi noti e definendo i parametri secondo i quali il progetto sarà considerato completato con successo.

5. Controllo di qualità

Il controllo della qualità è una componente essenziale del Project Management.
Un progetto potrebbe soddisfare tutti i parametri di tempo e costi, ma se gli standard di qualità non sono rispettati esso sarà giustamente considerato un fallimento.

Sfortunatamente, questa è una trappola in cui molte aziende incorrono: i team sono sotto pressione per portare a termine il progetto in tempo e nel rispetto del budget anche attraverso un’esecuzione scadente che porterà alla produzione di un risultato insoddisfacente.

Il Project Manager, non solo gestisce scadenze e obiettivi, ma si assicura che venga mantenuto un alto standard qualitativo del lavoro per tutto l’iter progettuale, partendo dall’analisi di requisiti misurabili e quantificabili che definiranno infine lo stato dell’arte del prodotto.

6. Costi ridotti

Per tutti questi motivi (e molti altri in verità), il Project Manager è un saggio investimento che tradurrà la propria esperienza, competenza e capacità in un metodo finalizzato a migliorare l’efficienza, mitigare i rischi e ottimizzare le risorse dell’intero progetto per diminuire sprechi di tempo e denaro all’interno dell’organizzazione

Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su skype
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp

Contatti