DAVIDEBRIANI.COM

Come spiegato nella prima puntata del Podcast, ho intenzione di trattare il sito e tutto ciò ad esso collegato come un progetto separato.

Vediamo quindi quali sono gli strumenti che ho utilizzato ed i costi sostenuti (tutti i prezzi che vedete sono IVA inclusa ed arrotondati per eccesso)

Società Lituana attiva dal 2004 che nel 2011 si rilancia sotto il brand Hostinger. Ad oggi ha 29 milioni di utenti suddivisi in 128 paesi.

Per davidebriani.com ho scelto il piano  “Business Web Hosting” che, al costo di € 51 /anno, comprende (tra le altre cose) dominio ed SSL. 

Tempo di apprendimento del cPanel: 4 ore.

Potete consultarne le caratteristiche complete QUI

Per chi non sapesse cos’è WordPress: https://it.wikipedia.org/wiki/WordPress.

L’installazione è stata di una facilità disarmante grazie agli strumenti messi a disposizione da Hostinger.

Tempo di apprendimento: 25 ore.

Elementor è un costruttore di pagine ad oggetti, ovvero consente la creazione di un sito con il semplice “drag&drop” di elementi specifici. Attivo dal 2016, ha oltre 2.000.000 di installazioni attive.

È disponibile una versione free ed una Pro (che vi consiglio). Per me ho scelto il piano “Expert” che mi consente di effettuare l’installazione di Elementor Pro su 1000 installazioni WordPress. Voi potete tranquillamente scegliere il piano “Personal” da € 60 /anno.

Tempo di apprendimento di Elementor Pro: 120 ore.

Per maggiori informazioni riguardo i piani, cliccate QUI

Iubenda è una meravigliosa società italiana (daje!) che si occupa di generare Privacy e Cookie Policy (fa anche altro ma a noi interessa più che altro questo) e di mantenerle aggiornate secondo le normative vigenti. 

In questo caso, la spesa è di € 24 /anno.

RICAPITOLANDO:

C’è stato un investimento di € 135,00 per dotarsi degli strumenti necessari all’avvio dell’attività e di 150 ore per risucire ad utilizzarli in maniera più che soddisfacente.

Paragonandolo ad un negozio fisico, abbiamo trovato la location e l’abbiamo ristrutturata secondo il nostro gusto.

Pronti per aprire la serranda?

CONDIVIDI

Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su facebook
error: Content is protected !!